Nel quadro del “Piano nazionale Impresa 4.0”, i PID – Punti Impresa Digitale – alcune Camere di commercio del territorio italiano mettono a disposizione dei voucher digitali per sostenere economicamente iniziative di digitalizzazione con tecnologia 4.0 rivolte alle micro, piccole e medio imprese della provincia di Torino.
La Camera di Commercio di Torino ha approvato tale iniziativa e ha indetto il bando “Voucher digitali I4.0 2019” stanzionando €569,192.

Gli Obiettivi del Bando

  • Stimolare la domanda per la realizzazione e l’implementazione di modelli di business derivanti dall’applicazione di tecnologie I4.0
  • Sviluppare le collaborazioni tra le imprese e le persone specializzate nell’utilizzo delle tecnologie 4.0

I beneficiari che possono presentare la domanda sono microimprese, piccole imprese e medio imprese di qualunque settore, aventi sede legale e/o unità locali produttive in provincia di Torino e in possesso di alcuni requisiti presenti nell’articolo 5 del bando.

Le spese ammissibili per ciascuna impresa dovranno essere riconducibili ai servizi di consulenza e formazione focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali.

L’agevolazione funziona in questo modo: i contributi verranno erogati sotto forma di voucher sino ad una percentuale del 60% dei costi ammissibili.
Nel caso dei servizi di consulenza, la percentuale viene ridotta al 50% qualora l’importo totale degli aiuti per servizi di consulenza in materia di innovazione superi €200.000.
In ogni caso l’importo massimo del voucher non potrà superare i €10.000 e l’investimento minimo complessivo dovrà essere pari ad almeno € 5.000 a copertura delle spese sostenute (al netto di IVA).

I soggetti proponenti e la tipologia di intervento

La presentazione delle domande deve essere riferita esclusivamente a progetti aggregati, condivisi da più imprese partecipanti (minimo 4, massimo 20) riunite in un macro progetto predisposto e presentato da un unico soggetto proponente.

I soggetti proponenti sono:

  • Digital Innovation Hub (DIH) e l’Ecosistema Digitale per l’Innovazione (EDI)
  • Competence center, parchi scientifici e tecnologici, centri per l’innovazione..
  • Incubatori certificati

Altri enti e altre informazioni si possono trovare all’articolo 7 del bando.

Il soggetto proponente ha il ruolo di:

  1. definire gli obiettivi del progetto;
  2. aggregare le imprese;
  3. individuare il responsabile tecnico del progetto in grado di coordinare le attività strategiche di sviluppo.

Ogni soggetto proponente potrà presentare fino ad un massimo di 7 progetti.

Le modalità di presentazione delle domande dovrà avvenire esclusivamente in modalità telematica tramite la piattaforma Web Telemaco fino al 15 Luglio 2019 delle ore 17:00.

I documenti necessari da allegare alla piattaforma sono:

  1. il Modello Base, generato automaticamente dal sistema webtelemaco
  2. Modulo di domanda
  3. Scheda progetto
  4. Dichiarazione del Responsabile tecnico di possesso dei requisiti

Per avere maggiori informazioni sui moduli da compilare e sulle caratteristiche specifiche del bando è possibile accedere al sito ufficiale della Camera di Commercio di Torino. Oppure, è possibile inviare via mail a pid.torino@to.camcom.it tutte le richieste di informazioni relative al bando.